Torna alla Home Page
CARCINOMA DELL' OVAIO

Il carcinoma dell'ovaio rappresenta la Prima causa di morte per cause ginecologiche tra le donne  ed 'e al nono posto come incidenza tra tutte le neoplasie. 21500 nuovi casi all'anno di cui 14600 hanno esito fatale. 1 donna su 70 sviluppa il cancro dell'ovaio. Picco di incidenza a 70 anni, ma il rischio aumenta dopo i 40 anni di età.

FATTORI DI RICHIO
Riproduttivi Nulliparità, Anormale processo riparativo della parete dopo l'ovulazione, Menarca precoce e menopausa tardiva. La stessa ovulazione e' un fattore di rischio infatti la pillola estroprogestinica protegge dal cancro dell'ovaio
Familiari 1,6% nella popolazione generale, 4-5% se storia di cancro ovarico in parente di primo grado, 7-8% se storia di cancro ovarico in parente di secondo grado
Ereditari BRCA1 (breast ovarian cancer); LYNCH2

TIPI
-epiteliale
-stromali dei cordoni sessuali
-a cellule germinali
-Primitivamente peritoneale
-Metastatico

Segni e sintomi
Aspecifici. Per richiedere il ricovero di solito i sintomi perdurano mesi. Distensione addominale, sanguinamento vaginale,
disturbi dell'alvo e dismenorrea.

ESAME OBIETTIVO
Reperti obiettivi rari in fase precoce.
In fase avanzata: massa pelvica, ascite, effusione pleurica (Pseudomeigs), massa addominale con estensione ed ostruzione addominale.ù
La sindrome di Meigs e' una sindrome caratterizzata da versamento pleurico o ascite associati a Fibroma benigno ovarico. Dal momento che il tumore di cui stiamo parlando
e' maligno e' piu opportuno parlare di Pseudomeig.

LABORATORIO
Dosaggio del CA125. Nelle fasi precoci (early ovarian cancer) puo' essere presente nel 50%. E' molto aspecifico

ITER DIAGNOSTICO
ECO addome
ECO Transvaginale
RM
se abbiamo ascite -> TC
Biopsia
Stadiazione preoperatoria con Rx torace e TC addome (valutazione diffusione metastatica)
Laparoscopia (per la chirurgia e la stadiazione)

STADIAZIONE FIGO (RM)

Stadio

Definizione

I

Tumore limitato alle ovaie

IA

Tumore limitato ad un ovaio; assenza di ascite; capsula integra, assenza di tumore sulla superficie

IB

Tumore limitato alle due ovaie, assenza di ascite, capsula integra, assenza di tumore sulla superficie

IC

Tumore allo stadio IA o IB, ma con tumore sulla superficie di una o entrambe le ovaie o con capsula rotta o con citologia del liquido ascitico positiva o con washig peritoneale positivo

II

Tumore che interessa una o entrambe le ovaie con estensione pelvica

IIA

Estensione e/o metastasi all’utero e/o alle tube

IIB

Estensione ad altri tessuti pelvici

IIC

Tumore allo stadio IIA o IIB, ma con tumore sulla superficie di una o entrambe le ovaie o con capsula rotta o con citologia del liquido ascitico positiva o con washig peritoneale positivo

III

Tumore interessante una o entrambe le ovaie con metastasi peritoneali extrapelviche e/o linfonodi retroperitoneali o inguinali positivi, metastasi sulla superficie epatica, tumore limitato alla pelvi ma con dimostrazione istologica di metastasi all’omento e/o al piccolo intestino

IIIA

Tumore limitato alla piccola pelvi, linfonodi negativi, diffusione microscopica istologicamente confermata alla superficie peritoneale addominale

IIIB

Tumore allo stadio IIIA con disseminazione alla superficie peritoneale addominale non eccedente i 2 cm

IIIC

Metastasi addominali di diametro > 2 cm e/o linfonodi retroperitoneali o inguinali positivi

IV

Metastasi  a distanza. Versamento pleurico con citologia positiva. Metastasi epatiche parenchimali


TERAPIA:
4 gradi G di severità.
Normalmente Chirurgia + Chemioterapia (CT)

Paziente con malattia Limitata Basso Rischio recidiva (1a o 1b, G1 o G2) NON FANNO CT ma solo chirurgia
Alto Rischio recidiva (1c e tutti i 2 e G3)
Paziente con malattia Avanzata G3 G4

Chemioterapia sistemica adiuvante
Anche CT intraperitoneale
Acqua calda intraperitoneale (le cellule riscaldate sono piu' soggette all'azione del CT)
Rimozione linfonodi